Dipartimento di Ingegneria Elettrica

Contenuti del sito

Contenuto della pagina - Torna all'inizio

Biochimica dell’attivazione delle piastrine nei processi dell’emostasi e della trombosi

Biochimica dell’attivazione delle piastrine nei processi dell’emostasi e della trombosi

Responsabile: Prof. Mauro Torti

L’attività di ricerca è condotta presso i laboratori di Biochimica del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie nell’ambito di un gruppo di lavoro del quale fanno attualmente parte il Dott. Gianni Guidetti (Ricercatore) la Dott.ssa Ilaria Canobbio (Assegnista), e le Dott.sse Daria Manganaro, Caterina Visconte e Martà Zarà (Dottorandi di Ricerca). 
Vengono studiati a livello molecolare gli eventi biochimici coinvolti nell’attivazione delle piastrine al fine di chiarirne i meccanismi di controllo. Le piastrine svolgono un ruolo cruciale nell’emostasi e nella trombosi, e la conoscenza approfondita dei meccanismi di trasduzione del segnale che ne mediano l’attivazione è essenziale per identificare nuovi possibili bersagli farmacologici per le patologie trombotiche, che rappresentano la principale causa di mortalità ed invalidità nei Paesi industrializzati.
Oltre all’emostasi e alla trombosi, le piastrine sono anche implicate in numerosi fenomeni fisiopatologici, tra cui i processi infiammatori, le malattie neurodegenerative e la metastasi dei tumori. Lo studio del coinvolgimento delle piastrine in questi eventi rappresenta una promettente area di ricerca in grado di aprire nuovi scenari in ambito biomedico.
Le attuali linee di ricerca di interesse del gruppo di lavoro riguardano principalmente i seguenti aspetti:
- caratterizzazione del ruolo funzionale delle tirosin chinasi (Src, Syk, Pyk2 FAK) e dei processi di fosforilazione in tirosina nell’adesione, attivazione ed aggregazione piastrinica;
- studio dei processi di trasduzione del segnale innescati dall'adesione piastrinica mediata dalle integrine α2β1 e αIIbβ3;
- caratterizzazione del ruolo delle diverse isoforme dell’enzima fosfatidilinositolo 3-chinasi (PI3K) nell’attivazione piastrinica;
- analisi dei potenziali effetti trombotici di nanoparticelle strutturate;
- analisi del metabolismo e della funzione della proteina precursore di amiloide APP nelle piastrine: una connessione tra emostasi, trombosi e malattia di Alzheimer;
- indagine sull’interazione delle piastrine con le cellule tumorali e studio del ruolo delle microparticelle rilasciate dalle piastrine nella metastasi.